Bibliografia

a cura di Giorgia Masoni e Wolfgang Sahlfeld

(ultimo aggiornamento: 20.9.2019)

Problemi generali e metodologici

Libri di testo e materiali didattici: studi generali e metodologici

Storia dell’alfabetizzazione e storia della lingua

Storia della scuola ticinese: aspetti metodologici e riflessioni complessive

Storia della scuola ticinese: aspetti istituzionali e culturali

Storia della scuola ticinese: correnti, singoli fenomeni e figure di spicco

Il libro scolastico in Svizzera italiana

Storia della scuola italiana: opere di riferimento

Storia delle formazioni professionali in Svizzera

 


 

Problemi generali e metodologici: aspetti epistemologici, sociali e culturali

ARCHER, M.S., Educational Systems, in “International Social Science Journal”, 33(2), pp. 261-284.

BADERTSCHER H., GRUNDER H.-U., Geschichte der Erziehung und Schule in der Schweiz im 19. und 20. Jahrhundert, Bern, Haupt, 1998.

CAVALLO G., CHARTIER R. (a cura di), Storia della lettura nel mondo occidentale, tr. it. Bari, Laterza, 1998.

CHERVEL A., L’histoire des disciplines scolaires. Réflexions sur un domaine de recherche, in “Histoire de l’Education”, 1988, 38, pp. 58-119.

CRIBLEZ L. (ed.)., Bildungsraum Schweiz, Bern, Haupt, 2008.

CRIBLEZ L., Zwischen Pädagogik und Politik. Bildung und Erziehung in der deutschsprachigen Schweiz zwischen Krise und Krieg (1930-1945), Bern, Lang, 1995.

CROTTI C., OSTERWALDER F., Das Jahrhundert der Schulreform. Internationale und nationale Perspektiven 1900-1950, Bern, Haupt, 2008.

GRENDLER P., Schooling in Renaissance Italy. Literacy and Learning, 1300-1600. Baltimore, Johns Hopkins, 1991.

JULIA D., Riflessioni sulla recente storiografia dell’educazione in Europa, per una storia comparata delle culture scolastiche, in Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche, 1996, 3, pp.119-147.

EDK-CDIP-CDPE, Bildungspolitik im schweizerischen Föderalismus, Bern, Haupt, 1985.

FEND H. Neue Theorie der Schule. Einführung in das Verstehen von Bildungssystemen, Wiesbaden, VS Verlag für Sozialwissenschaften, 2008.

GIUDICI A., Una centralizzazione introdotta dalla porta di servizio? Il federalismo scolastico svizzero, origini, evoluzione e sfide contemporanee, in, S. Müller, A. Giudici (a cura di), Il federalismo svizzero. Attori, strutture e processi, Locarno, Dadò, 2017.

HOFSTETTER R., SCHNEUWLY B., Emergence et développement des sciences de l’éducation, in, Sciences de l’éducation 19e-20e siècles. Entre champs professionnels et champs disciplinaires, Bern, Peter Lang, 2002, pp. 1-32.

(Versione tedesca, Zur Geschichte der Erziehungswissenschaften in der Schweiz. Vom Ende des 19. bis zur Mitte des 20. Jahrhunderts, Bern, HEP Verlag, 2011.)

HEGA G.M., Consensus Democracy? Swiss Education Policy Between Federalism and subsidiarity, New York, Peter Lang Publishing, 1999.

LEON A., Introduction à l’histoire des faits éducatifs, Paris, P.U.F., 1980.

ROGGERO M., Le carte piene di sogni. Testi e lettori in età moderna, Bologna, Il Mulino, 2006.

ROSSO P., La scuola nel Medioevo. Secoli VI-XV. Roma, Carocci, 2018.

SAHLFELD, W. (ed.), Federalismo, motore di innovazioni e transfert pedagogici? Il caso della svizzera, sezione monografica degli “Annali di Storia dell’educazione”, n. 23, a. 2016, Brescia, La Scuola ed., pp. 19-146. Prefazione di W. Sahlfeld, con contributi di A. Fontaine & G. Masoni / W. Sahlfeld / F. Galetta, St. Müller & A. Rota / M. Ostinelli / A. Giudici / Lucien Criblez.

SAHLFELD, W., Pädagogische Kulturtransfers Italien-Tessin, in RSSE 2/20018.

SAHLFELD, W., Méthode Intuitive, Interregional and international circulation of a pedagogical idea (end of 19th century). in, Rivista di storia dell’educazine, 2. pp. 59-72. ISSN 2384-8294. Pubblicazione on-line

SALES CORDEIRO, G. & SCHNEUWLY, B. (ed.s), Lese- und Schreibunterricht aus historischer Sicht / L’enseignement de la lecture et de l’écriture d’un point de vue historique, numero tematico della rivista Leseforum.ch, n. 2, giugno 2016.

TYACK D., TOBIN W., “The ‘Grammar’ of Schooling, Why Has it Been so Hard to Change?”, in American Education Research Journal, 1994, 31(3), pp. 453-479.

Libri di testo e materiali didattici: studi generali e metodologici

ASTOLFI J.P., La saveur des savoirs. Disciplines et plaisir d’apprendre, Issy-les-Moulineaux, ESF, 2008.

CATRICALÀ M., Le grammatiche scolastiche dell’italiano edite dal 1866 al 1918, Firenze, Accademia della Crusca, 1991.

COARELLI R. (a. c.), presentazione di De Giorgi F., Dalla Scuola all’Impero, i libri scolastici del fondo della Braidense (1924-1944), Milano, Viennepierre, 2001.

COARELLI R. (a. c.), presentazione di De Giorgi F., Istruiti e laboriosi, i libri scolastici del fondo della Braidense (1945-1953), Milano, Viennepierre, 2004.

DEMARTINI S., Grammatica e grammatiche in Italia nella prima metà del Novecento. Il dibattito linguistico e la produzione testuale, Firenze, Franco Cesati ed., 2014.

HELBLING B., Eine Schweiz für die Schule. Nationale Identität und kulturelle Vielfalt in den Schweizer Lesebüchern seit 1900, Zürich, Chronos.

LURATI M., Varietà di propositi letterari e linguistici in dieci antologie scolastiche dell’Ottocento, mémoire de licence, Fribourg, 1984.

MARRELLA L., I quaderni del Duce, tra immagine e parola, Manduria, Barbieri, 1995.

MEDA J, MONTINO D., SARI R. (a. c.), School Exercise Books. A Complex Source for a History of the Aproach to Schooling and Education in the 19th and 20th Centuries, Firenze, ed. Polistampa, 2010 (2 vol.).

MONIOT H. (ed.), Enseigner l’histoire. Des manuels à la mémoire, Berne, 1984.

MONTINO D., Le parole educate. Libri e quaderni tra fascismo e Repubblica, Milano, Selene edizioni, 2005.

OSSOLA C. (a cura di), Brano a brano. L’antologia di italiano nella scuola media inferiore, Bologna, Il mulino, 1978.

RUTSCHMANN V., Fortschritt und Freiheit. Nationale Tugenden in historischen Jugendbüchern der Schweiz seit 1880, Zürich, Chronos.

SAHLFELD W., Silenzi, reticenze, manipolazioni, Pavese nelle antologie tra strategie didattiche e giudizi critici, in, «Sei la terra e la morte» (Settima rassegna di saggi internazionali di critica pavesiana), a. c. Catalfamo A., Santo Stefano Belbo,  ed. «I Quaderni del CE.PA.M.»,  2007, pp. 183-199.

SAHLFELD W., Tra strategie testuali e esercizi didattici, testi di Cesare Pavese nelle antologie scolastiche degli ultimi tre decenni, in, Cent’anni di solitudine? Rompere la crosta (Ottava rassegna di saggi internazionali di critica pavesiana), a. c. Catalfamo A., S. Stefano Belbo, Ed. I Quaderni del CE.PA.M., 2008, pp. 171-185.

Storia dell’alfabetizzazione e storia della lingua

BIANCONI S., Alfabetismo e scuola nei Baliaggi svizzeri d’Italia, in, “Archivio storico ticinese” 101 (1985), pp. 3-28.

MENGALDO P. V., Storia della lingua italiana, il Novecento (a. c. Bruni F.), Bologna, Il mulino, 1994, pp. 13-24, La “questione della lingua” e la scuola.

ROGGERO M., L’alfabeto conquistato. Apprendere e insegnare nell’Italia tra Sette- e Ottocento, Bologna, Il Mulino, 1999.

TESTA E., L’italiano nascosto. Una storia linguistica e culturale. Torino, Einaudi, 2014. (Di particolare interesse il cap. II, Libri per leggere e libri per imparare.)

Storia della scuola ticinese: aspetti metodologici e riflessioni complessive

BERTOLINI P., GHISLA G., MONIGHETTI I., La formazione degli insegnanti in Italia e in Ticino, appunti sulla storia delle istituzioni e del pensiero pedagogico, inL.CRIBLEZ (ed.), La formation des enseignant(e)s primaires/ Die Ausbildung von PrimarlehrerInnen, Bern, Peter Lang, 2000.

FORNARA L., LO IUDICE F., Le intellettuali di provincia, maestre scrittrici nel Ticino del primo Novecento, in, N. Valsangiacomo, L. Lorenzetti (a cura di), Donne e lavoro. Prospettive per una storia delle montagne europee XVIII-XX secc. Milano, Franco Angeli, 2010.

FRIGERI, A., OSTINELLI, M., SAHLFELD, W., « Fonti e materiali per la storia della scuola ticinese » , un progetto del DFA che dà nuovo slancio alla ricerca storica, in, “Scuola ticinese”, n.314, Bellinzona, gennaio-febbraio 2013, pp. 14-17.

GHISLA G., Per una ricostruzione della storia della scuola ticinese , riflessioni e idee, in , « Cenobio, rivista trimestrale di cultura », n. 2, 2003, p. 155-166.

GHISLA G., La scuola ticinese, un “Sonderfall” prezioso, in Ghiringhelli A. (a cura di), Il Ticino nella Svizzera. Contributo sul Ticino duecento anni dopo, Locarno, Armando Dadò, 2003.

VALSANGIACOMO N., MARCACCI, M. (a cura di), Per tutti e per ciascuno. La scuola pubblica nel Cantone Ticino dall’Ottocento ai giorni nostri, Locarno, Armando Dadò ed. / Società Demopedeutica, 2015.

Storia della scuola ticinese: aspetti istituzionali e culturali

MANZONI C., CAPPELLI I., Dalla canonica all’aula. Scuola e alfabetizzazione nel Ticino da San Carlo a Franscini, Pavia, ed. Università di Pavia, 1997.

MENA F., La pubblica istruzione, in Ceschi R. (a cura di), Storia del Cantone Ticino, l’Ottocento, Bellinzona, Stato del Cantone Ticino, 1998, pp. 167-182.

MENA F.,Una questione di metodo. Franscini e la formazione pedagogica dei maestri, in, “Archivio storico ticinese” 140 (2006), pp. 315-322.

MIOTTO ALTOMARE G., BELTRANI M., La scuola dell’infanzia del canton Ticino, sviluppi storici e modelli pedagogici, in, “Rivista svizzera di scienze dell’educazione”, 25 (2), 2003, pp. 211-234. Versione on-line dell’articolo

ROSSI F., Storia della scuola ticinese, Bellinzona, Grassi, 1959.

Solcà N., Ticinesi all’Università di Pavia. La formazione degli insegnanti di scuola maggiore 1964- 1981, Milano, Cisalpino ed., 2009.

Solcà N., Scuola, società e radio nella Svizzera italiana. La radioscuola (1933-1958), Tesi di laurea, Università di Pavia, 2004.

Storia della scuola ticinese: correnti, singoli fenomeni e figure di spicco

A.A.V.V., Stefano Franscini, il politico educatore, Locarno, Armando Dado Ed., 2007.

AGLIATI C. (a cura di), Stefano Franscini 1796-1858. Le vie alla modernità, Edizioni dello Stato del Cantone Ticino, 2007.

CLEIS F., La piramide di Pesche della saggia reggitrice. Vita di Angelica Cioccari-Solichon (1827-1912), Ferrara, Tufani, 2007.

CONTI M., Vita ed ambiente della scuola popolare ticinese (1908-1914) e prospettiva sulla società, Mémoire de licence présenté à la faculté des Lettres de l’Université de Fribourg, 1999.

GILARDONI V., Documenti per una storia della scuola ticinese (I), le proposte di Carlo Cattaneo e di Gaetano Cantoni per il riordinamento degli studi del 1852, in “Archivio storico ticinese”, 8 (1961), pp. 407-415.

GILARDONI V., Documenti per una storia della scuola ticinese (II), i programmi di Romeo Manzoni per il liceo e le obiezioni di Alfredo Pioda, in, “Archivio storico ticinese”, 13 (1963), 647-656.

LO IUDICE F., CLEIS F. (a cura di), Luigia Carloni-Groppi (1872-1947). La signora Maestra narratrice, Balerna, Edizioni dell’Ulivo, 2007.

MARCACCI M., ROSSI G. (a cura di), Scuola Cantonale di commercio – 120 anni di storia e storie, Bellinzona, Salvioni, 2015.

MATASCI F., L’inimitable et l’exemplaire , Maria Boschetti Alberti , histoire et figures de l’école sereine (préf. de Daniel Hameline), Berne ; Francfort/M. [etc.], P. Lang, 1987.

OSTINELLI M., Il pensiero di Alfredo Pioda tra filosofia, pedagogia e politica, in, Pozzoni, I. (a cura di) Schegge di filosofia moderna, vol. VI, Gaeta, deComporre Edizioni, 2014, 45-67.

OSTINELLI M., L’insegnamento religioso nella storia della scuola ticinese, in, OSTINELLI, M., GALETTA F., Religioni, interculturalità ed etica nella scuola pubblica (rapporto di ricerca), Locarno, SUPSI, 2014.

OSTINELLI, M., Girolamo Mascagni, esule toscano in Ticino, in Rassegna storiografica decennale II, Villasanta (MB), Limina Mentis editore 2018, pp. 215-223.

PONCINI A., PONCINI VOSTI L., Leggere, scrivere e far di conto. Trecento anni di scuola in Val Verzasca, Sonogno, Museo di Val Verzasca, 1994.

RITTER F., I maestri elementari della scuola pubblica ticinese (1870-1890). Mémoire de licence. Fribourg, 1976.

SAHLFELD W. & VANINI A., La rete pedagogica di Maria Montessori in Svizzera, in “Annali di storia dell’educazione”, n. 25, 2018, pp. 163-180.

SALTINI L., “Maria Boschetti Alberti e il mondo scolastico ticinese”, in “Bollettino storico della Svizzera italiana”, Vol. 106 (2003), fascicolo 1, p. 33-52.

SALTINI L., La diffusione dell’attivismo pedagogica nel Canton Ticino, in “Annali di Storia della Scuola e delle istituzioni scolastiche”, n. 6, a. 1999, pp. 247-278.

SALTINI L., Maria Boschetti Alberti e il mondo culturale ticinese, Bellinzona, Salvioni, 2004.

SULMONI, S., “La questione delle maestre, sviluppo del discorso sulla presenza femminile nell’ambito dell’insegnamento nel Cantone Ticino (1920-1939)”, in Bollettino storico della Svizzera italiana, a. 2011 n.2, pp. 319-338.

VALENTE F., Insegnamento dell’italiano e impegno civile, “Gli strumenti della persuasione” di Martino Beltrani, in “Scuola ticinese”, n. 301, dicembre 2010, p. 25.

Il libro scolastico in Svizzera italiana

AA.VV., L’istruzione dei fanciulli grigionitaliani nel secolo decimonono, Dossier nella rivista Quaderni grigionitaliani, a. 86/ 2-2017 (con articoli di G. Lardi e F. Iseppi).

CAIROLI G., Libri di scuola ticinesi 1880-1930. Immagini, problemi, identità di una regione in un genere letterario particolare, Bellinzona, Centro didattico cantonale, 1986.

MENA F., Per un’educazione liberale o cattolica ? Controversie sui manuali scolastici nel Ticino dell’Ottocento, in AST, n. 147, giugno 2010, pp. 79-98.

PETRINI T., De l’enseignement de l’histoire à la mémoire collective, analyse du contenu des manuels d’histoire suisse utilisés dans les écoles publiques du Tessin (1829-1933),Ginevra, 1984.

RUTSCHMANN V., Fortschritt und Freiheit, Nationale Tugenden in historischen Jugendbüchern der Schweiz, Zürich, Chronos, 1994.

SAHLFELD, W., Libri di Italiano in Svizzera italiana, periodo 1915-1945, in, “Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche”, n. 20, anno 2013, p. 217-239.

SAHLFELD, W., Libri di lettura italiani nella scuola ticinese dell’Ottocento. I casi del Giannetto e del Sandrino, in “Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche”, n. 21, anno 2014, pp. 219-233.

SAHLFELD, W., Abecedario, Sillabario, primo libro di lettura – Les première lectures de l’élève en Suisse italienne, fin XIX et début XX siècle, in Leseforum.ch, n. 2, 2016.

SENN D., «Bisogna amare la patria come si ama la propria madre», Nationale Erziehung in Tessiner Lesebüchern seit 1830, Zürich, Cronos, 1994.

VAUCHER-DE-LA-CROIX, J.-F., La “Grammatichetta popolare con nuova orditura sul sistema d’insegnamento naturale della lingua” (1843), in Italiano LinguaDue, n. 1. 2018.

Storia della scuola italiana: opere di riferimento

BAGIGALUPI M., FOSSATI P., Da plebe a popolo, l’educazione popolare nei libri di scuola dall’Unità d’Italia alla repubblica, Firenze, La Nuova Italia, 1986.

CHIOSSO G. (a cura di), Scuola e stampa nell’Italia liberale, Brescia, La scuola, 1993.

CHIOSSO G., Il libro per la scuola tra Sette e Ottocento, Brescia, La scuola, 2000.

CHIOSSO G. (a cura di), La stampa pedagogica e scolastica in Italia (1820-1943), Brescia, La scuola, 1997.

GENOVESI G., Storia della scuola in Italia dal Settecento ad oggi, Bari, Laterza, 2004.

SANTAMAITA S., Storia della scuola, Milano, B. Mondadori, 2010.

SOLDANI S., TURI G. (a cura di), Fare gli italiani. Scuola e cultura nell’Italia contemporanea, (vol.1), La nascita dello stato nazionale, Bologna, 1993.

Storia delle scuole professionali in Svizzera

BONOLI, L., La “via di progresso”. La formazione professionale ticinese cento anni fa, in, Cenobio, 3/2012, 31-44.

GHISLA, G., La formazione professionale in Ticino all’incrocio tra economia, politica e cultura, una sfida ancora da vincere. Appunti su oltre 200 anni di storia. In, Ghisla, G. (ed.).Meglio artigiano che disoccupato? Società, economia e formazione professionale nel futuro del Ticino. Bellinzona, Casagrande
, 2013 (pp. 201- 304).

BAUDER T. & OSTERWALDER,F.  (Hrsg.), 75 Jahre eidgenössisches Berufsbildungsgesetz. Politische, pädagogische, ökonomische Perspektiven. Bern, hep, 2008.

GONON Ph., The Pathway to the Swiss Federal Vocational Baccalaureate, in BERNER E. & GONON Ph. (ed.s), History of Vocational Education and Training in Europe, Bern, Peter Lang, 2016.

MARGNETTI, A. & MOSCATELLI, L. (ed.s), SAM Bellinzona – 1915-2015. Bellinzona, SalvioniEdizioni, 2015.

GERBER, B., 125 Jahre Lehrwerkstätten Bern. Das Buch zum Jubiläum. Bern, Lehrwerkstätten Bern, 2013.

WETTSTEIN E., SCHMID E. & GONON Ph., Berufsbildung in der Schweiz, Bern: Hep Verlag, 2013. (Ed. italiana a cura di G. Ghisla: La formazione professionale in Svizzera. Tipologie, strutture, protagonisti, Lugano, IUFFP, 2016).